Paradossalmente a ciò che si possa pensare, Milano non è soltanto lavoro, università e doveri.
Tutto quello che pensi, qui, puoi farlo: eventi culturali, mondani, (tra l’altro è appena iniziata la settimana dello “streetfood”), insomma libero sfogo all’immaginazione.
Non a caso, artisti a livello internazionale che decidono di “graziarci” (con la loro presenza), puntualmente scelgono Milano come tappa esclusiva per i loro Tour in Italia.

Vado matta per la musica, l’ascolto di continuo, mentre cucino, quando corro al parco, sotto la doccia, mentre riordino la camera o i pensieri.

In particolar modo apprezzo il genere R&B con tutti i suoi contorni e sfaccettature.
Sono convinta ci siano ancora artisti italiani in grado di “farci sognare”  e magari, tra qualche decade li ricorderemo, un po’ come si fa adesso con la musica degli anni ’90!
Colgo l’occasione quindi, per raccontarvi una bella serata.
Giovedi 4 maggio sono stata ospite al concerto di Briga per il suo “TalentoTour” all’alcatraz di Milano,  uno dei club più rinomati per questo genere di eventi.
Lo trovo emozionante sentire un artista dal vivo.
Ci sono brani che ascoltati in cuffia ti piacciono già, sembra proprio che raccontino di te…e poi live…Brividi….

Per tutta la sera abbiamo atteso uno dei brani più famosi di Briga “sei di mattina”, la “chicca” che ha riservato per la chiusura del concerto! Vi posto qualche video e vi auguro un buon ascolto.