Lunedì pomeriggio, Milano, la noia, il sole. Mi armo di pazienza e decido di avventurarmi in centro.

Ogni volta la stessa storia, mi soffermo davanti a una vetrina, entro solo a dare un’occhiata, non mi serve niente, SHOPPING.

Mi riprometto di fare la brava, entro in Rinascente, faccio soltanto un giro e torno a casa.

C’è un tipo che mi invita a sentire una nuova fragranza; Io penso “non mi serve un profumo”, ma lui è troppo carino per declinare l’invito.

Per me la scelta del profumo non è mai una cosa semplice, ha molto a che fare con la prima impressione che vuoi dare di te al mondo, in fondo una persona la riconosci dall’odore no?

Mi sono sempre immaginata come una di quelle donne in carriera con eleganti tailleurs e decolté da capogiro, di quelle donne che quando passano se non le noti, le senti.

Inutile dirlo, ci sono ricascata, non ho resistito.

La vie est belle di Lancome, avvolgente, morbido, seducente, un mix di 63 ingredienti, le note floreali ed è subito primavera. Fortunatamente c’è una promozione, così torno a casa col mio cofanetto, boccetta da 75 ml, body lotion sbrilluccicosa.

È proprio uno di quelli che ti rimangono addosso, come piace a me.

La serata ha preso tutta un’altra piega.